ECO E SISMA BONUS

Ecobonus 110%: hai i requisiti per accedere al Super Bonus?

Sono agevolati interventi di isolamento termico (che coinvolgano almeno il 25% della superficie disperdente lorda dell’edificio) e/o di sostituzione dell’impianto termico con un impianto a pompa di calore o ad alta efficienza.

Quando si esegue almeno uno di questi lavori “trainanti” si può avere la detrazione del 110% anche per le opere agevolate con l’Ecobonus ordinario.

Ad esempio:
- la sostituzione degli infissi
- l’installazione di schermature solari
- gli interventi previsti dal vecchio ecobonus
- la realizzazione delle colonnine per caricare le batterie delle auto elettriche.

Per avere il 110% bisogna migliorare di due classi energetiche l’efficienza dell’intero edificio. Inoltre, le persone fisiche che eseguono gli interventi di Ecobonus 110% trainanti e trainati possono applicarli al massimo su due unità immobiliari.

Chi può accedere all’agevolazione?

- i condomini;
- le persone fisiche, al di fuori dell’esercizio di attività di impresa, arti e professioni, su unità immobiliari;
- gli Istituti autonomi case popolari (IACP) comunque denominati nonché dagli enti aventi le stesse finalità sociali dei predetti Istituti,
- le cooperative di abitazione a proprietà indivisa, per interventi realizzati su immobili dalle stesse posseduti e assegnati in godimento ai propri soci;
- le organizzazioni non lucrative di utilità sociale;
- le organizzazioni di volontariato e le associazioni di promozione sociale iscritte nel registro nazionale e nei registri regionali e delle province autonome di Trento e di Bolzano;
- le associazioni e società sportive dilettantistiche, limitatamente ai lavori destinati ai soli immobili o parti di immobili adibiti a spogliatoi.

Il Super Bonus spetta ai soggetti che possiedono o detengono l’immobile sulla base di un titolo idoneo (proprietario, nudo proprietario, titolare di altro diritto reale di godimento, detentore dell’immobile sulla base di un contratto di locazione, anche finanziaria o di comodato).

Ultimi articoli

Affitto con riscatto, comprare casa non è mai semplice. L'Affitto a riscatto può essere un'opportunità.

La banca ti richiede sempre più garanzie e sai benissimo di non avere ancora tutte le carte in regola per ottenere il mutuo, ma non vuoi rinunciare alla casa dei tuoi sogni. Oggi, grazie all’affitto con riscatto, anche tu puoi avere una buona occasione per acquistare finalmente casa. In pratica, il proprietario della casa ti concede la locazione per un certo periodo di tempo, sapendo che il tuo vero interesse è quello di acquistarla. Al termine della locazione, quella che hai previsto inizialmente nell’accordo, tu e il proprietario della casa che intendi comprare, potete procedere con l’effettiva compravendita dell’immobile, momento in cui viene tenuto conto, in parte o interamente, dei canoni d’affitto che hai versato fino a quel momento. non vanifichi le rate di affitto: i soldi versati per i canoni di locazione non vengono persi in questo modo.

Mutuo Giovani, Per tutte le richieste di mutuo garantito che arrivano al Fondo dal 24 giugno 2021 al 30 giugno 2022

Nel del decreto Sostegni bis trova spazio però un importante e ingente sconto per chi vuole comprare la prima casa e non ha ancora compiuto 36 anni, infatti, viene introdotta l’esenzione dal pagamento delle imposte in fase di acquisto. In particolare, se compri una prima casa entro il 30 giugno 2022 e non hai ancora compiuto 36 anni nell’anno in cui l’atto viene stipulato ad hai un reddito Isee entro i 40.000 euro hai diritto a non versare: l’imposta di registro che ammonta al 2% del valore catastale della casa.

PERCHE' AFFIDARSI AD UN'AGENZIA IMMOBILIARE?

Perchè affidarsi alle agenzie immobiliari? La casa è il nostro mestiere!

L'INFLUENZA DELLA PANDEMIA SUL MERCATO IMMOBILIARE

In che modo la pandemia sta influenzando il mercato immobiliare? Quali possono essere gli scenari futuri?

[X]
Accetto i cookie